domenica 7 agosto 2011

Uggioso...

oggi il mio umore è uggioso come la giornata che ormai sta finendo...stanotte poi, alzandomi per andare in bagno mezza insonnolita sono andata dritta dritta contro lo stipite della porta e ho urtato uno scaffaletto che è caduto facendo un fracasso bestiale nel silenzio della notte. Si sono alzati tutti come proiettili, compresa mia sorella di sopra. Ho preso una bella botta che sta diventando nera sulla parte alta del seno e una sulle dita del piede destro su cui sono cadute un po' di cose. Amen...passerà.
Stamattina ho trabattato un po' in cucina...per chi poi! non lo so visto che erano tutti via...anche se giacomo mangia quasi tutto quello che preparo basta che non ci siano verdure "visibili" e il giardiniere oggi era in "dieta" e si è mangiato solo metà teglia di parmigiana.
Ho fatto il sugo alla calabrese ( la ricetta l'ha data a simone il suo amico cuoco del Plaza ), le melanzane alla parmigiana, le bracioline di maiale al latte e gli asparagi primavera.
Il sugo alla calabrese è una delizia per chi ama le cose piccanti...
si macina una salciccia di maiale e un grossa fetta di spianata calabra, due peperoni rossi, uno o due (dipende da quanto piccante si vuole fare) peperoncini piccanti...io prendo quelli rossi lunghi, un poco di aglio e cipolla, semi di finocchio, sale e pepe, olio e pomodoro ...in questo periodo uso quello fresco.
Si mette nella pentola e si cucina a fuoco moderato per un'oretta.
Le bracioline sono facilissime da fare e col latte diventano tenere tenere...
si prendono delle braciole di maiale e si mettono in una pentola con un filo d'olio, aglio, prezzemolo, sale e pepe (aglio e prezzemolo vanno tritati assieme prima). Si coprono poi col latte e io ci aggiungo un pochino di vino bianco. Si mette sul fuoco e si cucina a fuoco medio e senza coperchio in modo che il latte si rapprenda e formi una cremina corposa sopra la carne. Anche qui ci vuole circa un'ora di tempo.
Gli asparagi primavera li ho provati per la prima volta l'anno scorso e li faccio spesso perchè li mangiano molto volentieri tutti...anche giacomo.
In piena stagione logicamente uso gli asparagi freschi, ma questo inverno trovavo al supermercato quelli importati dal Perù...ottimi ve lo garantisco e ad un prezzo (in pieno inverno) meno della metà di quello che costano i nostri...di una dozzina di asparagi spendevo 2,50 euro.
Adesso devo acccontentarmi di quelli surgelati o di quelli in barattolo, che non sono proprio malaccio...
servono : asparagi verdi o bianchi, speck, scamorza affumicata, burro e salvia. ..si prendono gli asparagi, si puliscono e si pelano con un pelapatate. Si cuociono al vapore per circa 10/15 minuti e poi si mettono su un telo o su carta da cucina ad asciugare.
Quando gli asparagi saranno ben asciutti si avvolgono prima in una fettina di scamorza e poi in una di speck, stringendoli bene. All'inizio seguivo la ricetta e suddividevo gli asparagi in mazzetti da 3 o 4, ma adesso ne metto 1 o 2 al massimo e al posto della scamorza uso la crema ai quattro formaggi della buitoni e un pezzettino piccolo di sottiletta. Si mette poi il burro in un pentolino e si fa sciogliere con le foglie di salvia. Si prende poi una pirofila, si unge con un po' del burro e si sistemano gli involtini cospargendoli poi col burro fuso e la salvia, sale e pepe. Si mettono poi in forno tradizionale o nel crisp per circa 5 minuti fino a quando il formaggio non fonde. Si servono caldissimi e si rischiano ustioni pazzesche ma ne vale la pena, giuro. Ho provato anche la variante con il prosciutto cotto per cristina ...sono meno saporiti ma ugualmente buoni.


Mia sorella poi si è sbizzarrita con le cose dolci e ha fatto una crostata di fichi e dei mini soufflè con crema di caffè e biscotto..

Il mio ricamo va avanti, un po' lento in questa seconda parte, ma in questi giorni ero stanca e DOVEVO LEGGERE!!!!

 La parmigiana è un classico...immagino che tutti la sappiano fare: melanzane, pomodoro, formaggio.
baci ,baci, baci!

2 commenti:

Encarna ha detto...

Che deliziosi, non sapeva. Mi auguro che il meglio il colpo è stato dato. Mando il mio amore.

mimma ha detto...

Si presumeva che fosse Simone lo chef di casa ma vedo che anche tu,quando ti ci metti...... un menu di prim'ordine, e la tua sorellina ci ha messo il tocco finale! Insomma,nonostante l'incidente notturno - che spero si risolva senza strascichi - hai passato mezza giornata ai fornelli. Brava!
Tu fai la formica e io continuo a fare la cicala! uncinetto al posto di prelibatezze culinarie!!! ahahahahah
buona settimana