martedì 2 agosto 2011

e queste sono mie...

Passi

Passi lievi sulla rena, come ali di farfalla, come foglie di betulla, lievi come volteggi di una ballerina...passi incerti di bambina.
Passi pesanti sulla sabbia, passi di odio, passi di rabbia, passi di dolore, passi d'amore...passi di donna ferita che azzurra acqua cancella.
Passi di giorni ancora da venire, passi di giorni ancora da scoprire, passi da gustare, passi da aspettare, passi da riscrivere come un nuovo foglio sul quaderno bianco della vita.

Musica lontana
Una nota a svegliato un ricordo rimasto sepolto in un piccolo angolino profondo del cuore.
Una risata ha ricomposto negli occhi altri occhi, altre mani, un'altra bocca.
Giorni di grandi spazi, di libertà, di voglia di andare via, di curiosità.
Sono ricordi che scaldano il cuore e che spingono i pensieri al mare
scivolano nell'azzurro verso attimi colorati adagiati nel sole della memoria,
nel rimpianto di non aver osato, nell'amarezza di aver perso il calore del sole
che si allontana da quella stagione passata magica e lontana.

1 commento:

mimma ha detto...

Oggi,mentre ti pensavo, all'improvviso mi è venuto in mente di avere letto un "e queste sono le mie".... Quindi ho finalmente realizzato che intendevi dire :sono le mie poesie!!! ben, ti dico che sono semplicemente stupende. Dovevo solo aprire un mio blog per farti uscire allo scoperto e mostrare di te dei lati che mai si potrebbero immaginare.
Ti faccio i miei complimenti,supermeritati.
Immagino che ne avrai altre:a quando la pubblicazione???