mercoledì 29 febbraio 2012

ultimo giorno di libertà

Oggi è l'ultimo giorno di lavoro del pensionello e di conseguenza l'ultimo giorno mio di libertà.
Da domani è in pensione.
Gli ho detto che come donna io però vado in pensione a 65 anni e quindi DEVO continuare a fare tutto quello che ho fatto fino ad ora ...appunto fino ai miei 65 anni.
Il problema, se mai fosse un problema, è che io da sempre ho fatto le cose da sola. Sentire adesso ...."faccio..." mi irrita profondamente.  Che poi inizia e lascia la oppure fa solo quello che gli comoda. Gli ho detto per esempio che la settimana prossima potrebbe andare ai colloqui individuali con i professori di giacomo...mi farebbe risparmiare del tempo e potrei fare altro.
e lui vuole che ci andiamo assieme perchè da solo non ci va ...e allora rimani a casa che mi arrangio come ho sempre fatto.
Come vedete...non è ancora a casa e già sono nervosa.
Sarà per questo stress che già inizio a sentire, che gli occhi mi fanno male e lacrimano.
Quindi mi butterò ancora di più nel ricamo.
E per sollevarmi un po' il morale ecco la fioritura del mio Dendrobium...


ecco un'idea...potrei fargli fare una serra come quella di Ivana...ne avrebbe fino all'autunno.

Mi stanno arrivando le immagini della terza tappa del Sal...stasera li posterò. Grazie intanto a tutte!

9 commenti:

Varla Lee ha detto...

Ay ay Marina cara! Ho seguito la "Saga dei Melaza" e devo dire che ora mi fa meno ridere, anzi ti capisco...nooooo, mi fai ridere lo stesso, pero mi preoccupa sapere che non la vivrai tanto serenamente. Mi ricordo cuando mio marito lasció la sua attività per seguire l´altra e "avere più tempo" per stare a casa. Ora ricordo il panico che m´ha presso. Soluzione: Un bel portatile dove passa moooolte orette seduto e buonino! Hiihiiihi! Rischio? Che si inamori delle mille moldave in attessa del merlo di turno. Veramente ti auguro che lui sappia farsi i suoi giretti qua o la perche so cosa vuol dire averlo in cucina: un macellooooooo!! Hahaha!! Un bacio, spero non averti dato noia con questo commento del piffero!! Ciao!

Varla Lee ha detto...

Mi correggo: quando dicevo che mio marito lasció l´attività per seguire l´altra, intendevo la seconda attività e non un´altroia, che leggendo il comment mi è suonato così orrendamente male. Ciao!

Gabry ha detto...

Mia nonna lo diceva sempre e mia mamma ogni tanto lo ricorda quando mia sorella si lamenta del suo: quando gli uomini vanno in pensione hai una suocera in casa!
Il mio è già una suocera adesso, figuriamoci dopo!
Cosa vuoi fà, speriamo solo che si trovino nuovi interessi e ci lascino in pace, il cagnolino da portare a passeggio funziona sempre!
Un bacio Gabry

barbara4stagioni ha detto...

Iutto Marina...guarda uguale uguale a mio marito quando finisce la stagione...facciamo, andiamo...ma insomma ma non puoi ire faccio, vado....
Noi donne si che possiamo fare da sole...ma loro...(sto descrivendo mio marito in questo momento)...
Auguri Marina e l'idea della serra non è male...e poi magare gli trovi da costruire un'altra cosa a lungo termine.
kiss kiss

ClaudiaRita ha detto...

Mamma mia!!
poveri mariti!!!
io sinceramente non vedo l'ora che il mio vada in pensione,
sarò fortunata?
credo proprio di si!
Marina, godiamocelo questo marito finchè ce l'abbiamo,
capisco che sarà difficile i primi tempi, ma poi ci abitueremo a vederlo girare per casa.
Ciao un bacio Claudia

Marener ha detto...

ti vorrei dire una cosa MArina e non arrabiarte con me, ma sono d'accordisimo con Claudia, perchè lo dico? perchè una amica mìa( è grande, ne ha 70 anni) sempre diceva così, quì e là, io la capibo perchè il suo aveva un carattacio tremendo, sempre a mangiare, urlare e lei sempre diceva, uffa, questo mi fa così e là, oggi lui non c'è più, adesso lei piangie quasi sempre, e ha ricnosciuto il detto come diciamo noi a Cuba: "Nessuno sà quello che ha, fin che non lo perde" amica animo, vedrai che tutto andrà benissimo, vedrai!!!! Baci ed abbracci.

Marener ha detto...

avevo dimenticare farti il complimenti per le tue orchidee, molto belle, ancora la mìa stà crescendo, vedremo quando fà un fiorino per moi!! :) la blue è un primor

Varla Lee ha detto...

Eeeh babeh!! Ma quali "poverini" Dicimace la verita, che quando rompono, rompono e dove sporcano siamo noi che doviamo con amore e pazienza puliere, chiudere gli occhi, lasciar perdere. Quantunque sia il nostro amore per loro, e dopo ci facciamo l'abbitudine, bisogna dirlo che non è semplice, al' inizio può sconvolgere un equilibrio e adeguarsi non è in un scoccare le dita.
Poi alla fine guai se sucede qualcosa ai nostri "giardinieri" "mastri cuochi" (il mio) o mezza arancia, pero Marina hai tutta la mia comprenzione. Un baccione!!

barbara4stagioni ha detto...

Volevo solo aggiungere una precisazione al mio post...per le pulizie in casa non mi posso lamentare quando c'è da aiutare basta chiederlo e lo fa.
E un po' stanno prendendo anche i bambini. Meglio così essendo l'unica donna in casa possono diventare un valido aiuto in casa.
bacioni