sabato 15 settembre 2012

Orchidee

Volevo precisare una cosa prima che si scatenino le "fan" : queste sono esperienze mie personali e non regole o diktat di esperto.
PHALEONOPIS MINI

Sono tentativi, prove, piccoli successi e delusioni che mi aiutano nella coltivazione di tutte le piante in genere.

Con l’arrivo dell’autunno si cominciano a ritirare in casa le piante che sono state portate all’aperto in primavera, poiché l’Italia è lunga e le temperature sono anche parecchio diverse tra Aosta e Palermo un’indicazione valida per tutti è di regolarsi in base all’abbigliamento. Quando alla sera ci si mette un golfino è tempo di ritirare le piante da caldo: Phalaenopsis, Dendrobium del tipo a steli florali e Paphiopedilum da caldo, i multifiori e quelli a foglia colorata, quando ci si mette il maglione è ora di ritirare le piante da temperato, tra quelle che si trovano normalmente dal fiorista o nelle giardinerie Miltonia, Oncidium, Cambria (ibridi di Odontoglossum), Zygopetalum e Vanda. Infine quando ci si mette il cappotto bisogna ritirare le piante da freddo: Cymbidium, Dendrobium nobile, quello che fiorisce sul fusto e Paphiopedilum a foglie verdi. Prima di ritirarle è bene fare un’accurata pulizia delle piante, all’aperto sono più soggette a parassiti di ogni genere ed è opportuno fare un trattamento usando un insetticida e un fungicida a largo spettro.


L'orchidea con cui ho iniziato la mia piccola coltivazione è stata una Phaleonopsis. Adesso ne ho parecchie e di diversi colori e forma di fiore.



E' una pianta che ormai puoi comprare a bassissimo prezzo (all'Ikea costano dai 6 ai 15 euro, dipende dal numero degli steli fioriferi) e con una varietà enorme di colori e sfumature. Per me è anche una delle più facili da coltivare: amano il caldo e hanno bisogno di tanta luce ma non quella diretta dei raggi del sole che può provocare delle scottature sulle foglie e sui fiori. Per le bagnature io mi regolo sempre "a tatto"...quando sento che il terreno sta diventando troppo asciutto le bagno stando attenta a non fare ristagnare l'acqua nel vaso e nel centro della pianta. Durante la bella stagione le raggruppo tutte in dei cesti di vimini dove sul fondo, per aumentare l'umidità, ho provato prima con l'argilla e i sassolini e poi con della sabbia da voliere...ottimi tutti e tre. D'inverno ho trovato il loro posto ideale sul davanzale tra finestra e controfinestra: sono riparate dal freddo e il microclima che si crea le fa vivere in maniera ottimale. Io le concimo ogni 20 giorni più o meno e le nebulizzo sempre per aumentarne l'umidità. E non tagliate come ho fatto io all'inizio gli steli dopo la fioritura, perchè è proprio da questi steli che rifioriscono.




Queste sono le orchidee VANDA. Sono fiori meravigliosi. Non hanno vaso o terriccio, le radici sono aeree e vengono appese tipo cestini pensili. Tra qualche settimana (dipenderà molto dalle temperature notturne) le porto in casa e le appendo tra vetro e controfinestra nel mio bagno che è esposto a est. Una o due volte al massimo immergo el radici in acqua per circa una mezzora, poi le riappendo di nuovo.

  Questi invece sono i DENDROBIUM a stelo



invece questo è sempre un DENDROBIUM che fiorisce dal fusto

 Questa è la CAMBRIA


Questo il PAPHIOPEDILUM detta anche scarpetta di venere


MAXILLARIA TENUIFOLIA, i fiori hanno un forte odore di cocco e vaniglia...bellissima!

CATLLEYA: sono riuscita a trovarne un paio da un fiorista ad Albignasego che vende le piante sfiorite a 5 euro., ..se tenete conto che costano sulle 30 euro...un bell'affare per me.


Come dicevo all'inizio di questo post, le mie sono esperienze e piccoli successi ottenuti col tempo e tentativi a volte riusciti e a volte no. Non sono un guru ...per esempio non riesco a far rifiorire i CYMBIDIUM

...malgrado dicano che sia una delle piante più facili da curare.
Se avete bisogno di un consiglio, nel mio piccolo, cercherò volentieri di aiutarvi.
un abbraccio

5 commenti:

Faby ha detto...

Cara Marina le tue orchidee sono uno spettacolo...ho un'invidia che non ti dico...grazie mille per i consigli sei di una gentilezza unica!!!
Un abbraccio grande Faby

mindcreativity ha detto...

ciao marina a me sta seccando è un orchidea che ho preso dal mercato quindi molto comune ..se posso salvarla

cuore antico ha detto...

Altroche pollice verde :)))...invidiabile.
Debora

lellapevaro ha detto...

le tue orchidee, sono bellissime e ti invidio perchè sai anche i loro nomi, io sono una appassionata e ne avevo almeno una decina, purtroppo nell'inverno scorso e con questa estate caldissima, me ne sono rimaste solo 4 e due delle ultime (Cimbiry, non so se ho scritto bene) che hai fotografato, purtroppo le ho da due anni e non mi sono più fiorite, invece a due altre mie amiche rifioriscono ogni inverno, chissà come mai.
Ora che ti ho trovata credo proprio che ti interpellerò anche per le orchidee, Albignaseco non è molto lontano, se mi dici dove hai trovato le tue , chissà ci faccio un giretto, le ultime le ho prese in Prà della Valle a Padova al sabato. Grazie e ciao Lella
lellapevaro@yahoo.it

Anna ha detto...

Che fiori bellissimi!!!!
Un sorriso
Anna